+39 0833 1976270 info@irenepreite.com

L’attuale isolamento a cui il coronavirus ci ha costretti non è l’unico problema che un freelancer deve affrontare. Molti liberi professionisti hanno visto sfumare nell’arco di due settimane progetti, eventi e conferenze. Cosa si può fare per vivere meglio questo difficile momento? Ecco qualche consiglio.

Formazione

Se il carico di lavoro è diminuito, potrebbe essere il momento adatto per frequentare quel corso online per cui non hai mai tempo. Oltre ai numerosi webinar gratuiti organizzati dai colleghi, è possibile frequentare corsi MOOC (Massive Open Online Courses) di prestigiose università tramite siti come Coursera o Udemy. Perfino molti webinar a pagamento sono ora scontati, secondo la formula del “paga quanto puoi”. Oltre ai seminari, puoi approfondire le tue conoscenze settoriali o iniziare a studiare un’altra lingua. Diversificare la propria offerta potrebbe essere una soluzione in un momento di scarso lavoro.

 

Marketing

Se non hai mai tempo per dedicarti al marketing della tua attività, l’isolamento da coronavirus e la diminuzione del carico lavorativo potrebbero rappresentare l’occasione giusta. Riprendi in mano la situazione: aggiorna il tuo CV, il portfolio, sistema le tue pagine professionali, crea contenuti per il tuo sito e interagisci coi tuoi contatti. Manda delle email ai clienti, come semplice update, per essere presente e per sapere come stanno.

 

Finanza

Rivedere la propria situazione finanziaria è fondamentale. Data l’emergenza da coronavirus, nel caso di inferiori entrate è bene analizzare le uscite, per poter affrontare la quotidianità in maniera meno opprimente. Rivedere le proprie abitudini finanziarie dovrebbe essere un comportamento da tenersi anche dopo il superamento del ciclone: è un ottimo modo per capire dove stiamo spendendo e sprecando.

 

Esercizio fisico e salute

Restare chiusi in casa non fa bene alla nostra salute: noi feelancer lo sappiamo anche meglio di altri professionisti. Fortunatamente Internet non ci abbandona: numerosi sono gli istruttori che offrono lezioni online. Puoi scegliere se scaricare app, allenarti con video su Zoom, oppure seguire chi offre corsi gratuiti su Youtube. Ti interessa lo yoga? Ti consiglio il canale della mia insegnante, Claudia Pantaleo.

 

Lettura e intrattenimento

Anche il mondo dell’editoria e dell’intrattenimento ci aiutano con numerosi contributi: dagli ebook gratuiti, agli abbonamenti televisivi a prezzi scontati. Feltrinelli, Mondadori, Il Saggiatore: con una breve ricerca troverai tantissime altre case editrici pronte a offrire una buona lettura per passare il pomeriggio. In alternativa, puoi affinare le tue doti culinarie, coinvolgendo anche i più piccoli nella preparazione dei pasti. Sul sito Solidarietà digitale puoi trovare l’offerta aggiornata di tutti i servizi.

 

Bambini

La sfida maggiore del remote working impostoci per il coronavirus è la costante presenza dei bambini in casa. Anche per loro sono disponibili siti che offrono ebook gratuiti con favole o canali dove vengono raccontate storie e suggerite attività per sentire meno l’assenza dell’aria aperta. Il consiglio chiave che mi sento di dare a tutti coloro che lavorano da casa è di creare una routine ed eliminare il senso di colpa. I bambini in età scolare saranno presi dalle lezioni e sarà più semplice farli abituare a una nuova realtà domestica, ma nel caso dei più piccoli, se non riesci a dedicare loro tutto il tempo che vorresti, va bene così. Stai già facendo tantissimo.

L’idea che mi piace: qualche giorno fa ho visto su Facebook una foto in cui una mamma aveva avuto l’idea geniale di disegnare delle finte banconote e un listino prezzi con delle voci per ogni attività domestica e non. In questo modo ha convinto i bambini a essere più collaborativi e responsabili, trasformando i compiti in un gioco.

 

 

Spero che questo articolo ti abbia dato qualche idea utile e fornito un po’ di conforto. Come stai affrontando la quotidianità? Come va? Scrivimelo in un commento.

Per qualsiasi consiglio specifico, non esitare a contattarmi e non perdere nessun altro dei miei post, iscrivendoti alla newsletter. Per altri articoli, leggi la mia pagina Web, oppure seguimi su Facebook e LinkedIn.

it_IT
en_GB it_IT